Stipendi scuola, Conte: “Non sono elevati, dobbiamo e faremo di più”

Stampa

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, tiene la conferenza stampa di fine anno organizzata dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti in collaborazione con l’Associazione della Stampa Parlamentare.

Il premier parla pure sulla scuola e in particolare sugli stipendi degli insegnanti: “Il mio stipendio da professore universitario era molto più modesto rispetto ad altri Paesi. Sugli  stipendi siamo intervenuti con 400mln per il contatto del pubblico  impiego e con 850mln all’anno nella legge di Bilancio come indennità a medici e infermieri da riconoscere già dal 1 gennaio 2021. Per gli insegnanti gli stipendi non sono elevati, dovremo fare  qualcosa di più. Ma stiamo lavorando per migliorare la qualità  dell’insegnamento: il Piano pluriennale con 25mila insegnanti di sostegno è qualificante, sarà a favore degli alunni con disabilità. È un grande segnale che diamo al comparto scuola che tradizionalmente su questo fronte non è negli standard più elevati del mondo occidentale”.

DIRETTA | Dalla verifica di governo fino al Recovery Plan passando per scuola e lavoro, le parole di Conte in conferenza stampa [VIDEO]

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Orizzonte Scuola

Riapertura scuole 7 gennaio, Conte: “Ritorno in classe almeno al 50% con flessibilità oraria e sicurezza per studenti, docenti e Ata”

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio