Stipendi precari entro l’ultimo giorno del mese successivo: approvato ordine del giorno di Alleanza Verdi e Sinistra

WhatsApp
Telegram

Ieri è stato approvato a Montecitorio un ordine del giorno proposto da Elisabetta Piccolotti di Alleanza Verdi e Sinistra che impegna il governo a cambiare le modalità di pagamento docenti precari in modo da assicurare che l’accredito nel conto corrente arrivi entro l’ultimo giorno del mese successivo.

Siamo soddisfatti dell’approvazione all’unanimità – afferma la parlamentare rossoverde della commissione cultura di Montecitorio – anche il governo ha compreso che quella attuale è una procedura assolutamente inaccettabile che da molti anni lascia senza stipendio per mesi decine di miglia di persone che lavorano onestamente per lo Stato sopportando una precarietà ingiusta che andrebbe eliminata con un piano strutturale di stabilizzazione e una riforma radicale del sistema di reclutamento.

Ora, dopo il voto unanime del Parlamento, – conclude Piccolotti – chiediamo che il Mef e il ministero dell’Istruzione lavorino per la progettazione della nuova procedura in tempi certi e celeri“.

Stipendio supplenti brevi, mancano ancora mensilità. “Gestione pagamenti” su NoiPA ancora offline

Storie di docenti precari senza stipendio, il caso di Emanuela: mai un giorno di assenza, ma niente soldi. Così è impossibile lavorare

Anief, una buona notizia

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, ha affermato che “è una buona notizia, ben venga questa misura ma bisogna dire basta, una volta per tutte, ai pagamenti ritardati per i docenti precari, con stipendi infimi che tolgono dignità a una delle professioni più importanti per il futuro del nostro Paese”.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA