Stipendi docenti, Landini (Cgil): “Una follia ritornare alle gabbie salariali, bisogna aumentare lo stipendio a tutti”

WhatsApp
Telegram

No alle differenziazioni salariali, sì a un aumento dello stipendio per tutti i professori. Questo il punto di vista del segretario generale nazionale della Cgil, Maurizio Landini. 

“Credo che tornare a una differenziazione di gabbie salariali come c’era cinquant’anni fa sia una follia”, ha ribadito il sindacalista. “Il nostro Paese è già abbastanza diviso, non ha bisogno di aumentare le divisioni”. Poi in merito ai contratti pubblici scaduti da anni il sindacalista ha dichiarato: “Bisogna che il governo metta dei soldi che non ha ancora messo” perché i salari, per Landini, devono aumentare per tutti.

“L’Italia – ha proseguito – è il Paese che ha i salari più bassi d’Europa”.

Un altro tema che secondo Landini va affrontato è quello della riduzione della tassazione sugli stipendi perché è uno degli strumenti per aumentarli.

“Questo governo, di cui il ministro fa parte, non lo sta facendo”, ha commentato Landini per poi aggiungere: “In Italia l’Irpef la pagano i lavoratori dipendenti e i pensionati e la manovra che è appena stata fatta dal governo in realtà non ha agito in questa direzione ma ha fatto condoni fiscali”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri