Stipendi docenti, il Governo aumenta di 60 milioni il fondo per la valorizzazione professionale e cancella la ‘dedizione’

WhatsApp
Telegram

Il fondo per la valorizzazione professionale dei docenti sarà incrementato di 60 milioni e non sarà più destinato a chi si è distinto per la dedizione ma a tutti i beneficiari. Si tratta delle novità previste per la legge di bilancio.

Come abbiamo infatti già scritto, con il maxiemendamento che il Governo ha presentato in Commissione Bilancio nella mattina del 17 dicembre, vengono assegnati ulteriori 60 milioni per la valorizzazione del personale docente.

Un cifra certamente non consistente, anche inferiore a quanto inizialmente era stato previsto

Infatti, la previsione iniziale era di almeno 100 milioni per gli stipendi.

Da segnalare la cancellazione della destinazione d’uso diretta a premiare “la dedizione” degli insegnanti, l’impegno nella promozione della comunità scolastica. Si tratta di uno dei punti maggiormente criticati dalle misure approvate dal Governo poche settimane fa e su cui avevano promesso battaglia sia i sindacati che le forze politiche.

In questo modo, lo stanziamento di 60 milioni di euro consentirà di ampliare la platea di coloro che potranno accedere all’accessorio per la valorizzazione professionale.

La base di partenza, con il precedente stanziamento di 240 milioni previsto dal disegno di legge presentato dal rovento, era in un aumento di 12 euro a lavoratore , che con i 60 milioni previsti adesso dal maxi-emendamento arrivano a circa 15 euro. Cifra da sommare ai famosi 87-90 euro lordi già previsti per il rinnovo contrattuale.

A conti fatti, dunque, l’incremento stipendiale resta dunque minimo alla luce del nuovo investimento previsto dal Governo nel maxi-emendamento alla manovra.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiornato con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO