Stipendi docenti e Ata, Pacifico (Anief): “100 euro in più nel 2024, una piccola boccata d’ossigeno”

WhatsApp
Telegram

“L’indennità di vacanza contrattuale completa per docenti e Ata l’avevamo chiesto con dei modelli messi a disposizione dallo scorso mese di gennaio e ora finalmente il Governo ci ha ascoltato: con il 2024 i lavoratori della scuola avranno 100 euro di aumenti in automatico, quindi in un anno una mensilità in più. Questo è quello che ci voleva, una piccola boccata di ossigeno rispetto all’inflazione anche se non risolutiva”.

A dirlo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, attraverso un video-commento pubblicato sulle pagine social del sindacato.

“Prima di parlare di stipendi europei della scuola – ha ricordato Pacifico – bisogna recuperare l’inflazione: è quello che aveva chiesto Anief negli ultimi due anni mettendo a disposizione dei modelli di diffida che sono stati inviati da tanti lavoratori della scuola per vedersi finalmente riallineata l’indennità di vacanza contemporanea”.

“Non lo dice il sindacato – fa notare – ma lo prevede la legge italiana: quando i contratti sono scaduti: bisogna adeguare automaticamente mensilmente gli stipendi almeno al 50% dell’inflazione. Da gennaio 2024 sarà fatto, ma ricordiamoci che bisogna inviare sempre quel modello per recuperare il riallineamento per il 2022 al 2023: sono altri due stipendi da recuperare. Sarebbe importante che lo facciano tutti. il sindacato, poi, tratterà con il Governo le risorse ulteriori acquisire in busta paga l’altro 50% che manca per il nuovo contratto per il 2022-24”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri