Stipendi docenti, ATA e Dirigenti: la FLCGIL indice lo stato di mobilitazione

di redazione
ipsef

red – Non sono bastate al sindacato le risposte date dal Governo sulle questioni riguardanti gli stipendi e le situazioni contrattuali di docenti ATA e Dirigenti.

red – Non sono bastate al sindacato le risposte date dal Governo sulle questioni riguardanti gli stipendi e le situazioni contrattuali di docenti ATA e Dirigenti.

Ieri pomeriggio ha avuto luogo il tavolo di conciliazione presso il MIUR dopo che la FLCGIL aveva indetto lo  tato di agitazione relativamente alla restituzione delle somme percepite dal personale docente e ATA relativamente alle progressioni economiche dell’annualità 2012; per il ripristino degli scatti 2013 bloccati dal DPR 122 e del FIS; ripristino dell’integrità dei compensi per lo svolgimento delle funzioni superiori svolte dagli assistenti amministrativi e docenti  in sostituzione di DSGA e dirigente scolastico; blocco del taglio del FUN per la retribuzione dei Dirigenti; regolare pagamento delle supplenze.

Le risposte date da MIUR, ieri, sono state per il sindacato insufficienti, così come insufficiente è stato il contenuto del Decreto di Venerdì scorso che, dicono dalla FLCGIL "non ha portato nessuna novità positiva".

Mancano, infatti, risposte sulle posizioni economiche del personale ATA e sulla retribuzione di posizione e di risultato dei Dirigenti scolastici.

Scontento anche per quanto riguarda i contenuti del Decreto che evita il prelievo dei 150 euro dalle tasche dei docenti. Infatti, come già evidenziato anche dalla UIL, il Decreto "introduce elementi preoccupanti sia per l’inesistenza di risorse aggiuntive per la copertura degli scatti di anzianità, che per gli effetti che tale assenza determinerà."

Altra nota dolente, il recupero degli scatti che avverrà quasi completamente a scapito del MOF, con conseguenze sia sui carichi di lavoro del personale che sulla qualità della scuola.

Questi i motivi alla base dello stato di mobilitazione del sindacato.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione