Sterile tempesta mediatica sui titoli del ministro Fedeli. Lettera

WhatsApp
Telegram

E’ in corso una campagna mediatica nei confronti del neoministro all’Istruzione Fedeli, riguardante i suoi titoli culturali.

Una campagna guidata da un giornalista vicino al mondo cattolico più integralista il c.d. movimento per la vita: Mario Adinolfi. Prima ha evidenziato che il ministro non era laureata; poi neanche diplomata, tra poco ci dirà che la ministra possiede una semplice licenza media ed è un’autodidatta. E’ pur vero che il ministro ha chiesto scusa in merito alle notizie diffusa sui suoi titoli culturali. Ma una domanda è d’uopo: cui prodest! Io avrei sottolineato viceversa che dopo tanti ministri baroni universitari, anzi rettorali: Carrozza, Profumo e dulcis in fundo la Giannini, un ministro che non viene da questo mondo è senz’altro bene accetto dal mondo della scuola. I risultati di questi ministri sono sotto gli occhi di tutti. Non parliamo poi della Giannini, su cui è meglio stendere un velo pietoso. Abbiamo una ministra che senza spocchia culturale vuole riprendere un dialogo con le parti sociali, che viene da un’esperienza sindacale importante e cosa facciamo? La intimidiamo sui titoli culturali! Ma un ministro si giudica sul suo operato? Ed invece si fa un processo preventivo. Ricordo poi, che un grande dirigente sindacale e poi politico di una certa levatura Ottaviano del Turco con orgoglio dichiarava di aver conseguito come titolo di studio la licenza media, presa ad un corto serale. Quindi ben venga un ministro lontano dal mondo accademico e che per la sua storia politica può essere la persona più indicata per aprire un confronto con le parti sociali per archiviare una legge sbagliata come la 107 che ha contribuito ad alienare consenso al nostro primo ministro ed al partito di cui è segretario.
Sig. Ministro, lavori senza farsi condizionare da queste polemiche e sia orgogliosa dei suoi titoli culturali anche se gli stessi non sono accademici e lavori per una scuola migliore senza dimenticare che il 94% degli italiani hanno scelto la scuola pubblica.
PROF. BIAGIO BIANCARDI
(ESECUTIVO Naz.le UIL SCUOLA)
(RSU LICEO VITTORINI NAPOLI)

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur