Stato di emergenza al 31 marzo, Gelmini: “Chiusura delle scuole anticipate? Per questo governo tenere le scuole aperte è una priorità”

WhatsApp
Telegram

“L’emergenza non è finita” e “le terze dosi sono una corsa contro il tempo”. Così la ministra per gli Affari regionali Mariastella Gelmini giustifica al Corriere della Sera la proroga dello stato di emergenza decisa ieri dal Consiglio dei ministri.

“Non potevamo far diversamente, siamo oltre i 20 mila casi e abbiamo 120 morti in un giorno”, aggiunge.

“Dopodiché – precisa – nel decreto è scritto che Curcio e Figliuolo devono predisporre misure organizzative per tornare alla gestione ordinaria”.

Lo stato di emergenza è una misura che “consente alla Protezione civile e alle strutture sanitarie di agire in fretta, aggirando ostacoli burocratici”, prosegue Gelmini, che sottolinea: “Non è la sospensione della democrazia”.

E alla domanda se il Governo potrebbe decidere di prolungare le vacanze scolastiche per far raffreddare la curva? Gelmini afferma: “Non abbiamo preso nessuna decisione in tal senso. Per questo governo tenere le scuole aperte è una priorità”.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti