Stati generali della scuola, bilancio e approfondimenti nella maratona Web del 17 dicembre

WhatsApp
Telegram

Nove panel di incontri e confronto che partiranno dal mattino alle 9,30 e proseguiranno fino alle 18,30 al pomeriggio del 17 dicembre.

Gli Stati Generali della Scuola, che per tre giorni dal 4 al 6 dicembre scorsi hanno animato Matera con dibattiti, approfondimenti e talk, tornano a parlare di scuola e a fare il punto su ciò che è emerso e ha portato al Manifesto della Scuola che verrà, consegnato al Governo e realizzato dal lavoro di animatori scolastici, dirigenti, docenti, studenti e genitori.

Nella maratona web le istituzioni tracceranno un bilancio del lavoro svolto, gli studenti descriveranno al Ministro dell’Istruzione e del Merito la scuola che vorrebbero nel Manifesto che verrà illustrato nei suoi contenuti principali.

I 24 partecipanti parleranno soprattutto della scuola del futuro che non può non affrontare l’era post-Covid ma anche progetti innovativi come l’”E.i.program” che sarà raccontato  dal consulente scientifico del progetto della Fondazione Vincenzo Casillo, il docente di Lettere, counsellor e tutor di apprendimento Claudio Leone. A parlare del mondo scolastico, in un confronto del tutto particolare, saranno anche alcuni degli  scrittori ospiti delle giornate in   quali seguirà il dibattito sullo strumento fondamentale di costruzione e modulazioni degli interventi, il Pnrr che verrà declinato anche per i Poli per l’Infanzia; del confronto sul web farà parte anche un panel nel quale sarà al centro uno dei pilastri dell’insegnamento: l’ascolto che garantisce il benessere dei ragazzi.

Alla maratona web ideata da Elisa Forte,organizzatrice Stati Generali della Scuola partecipanoil sindaco di Matera, Domenico Bennardi, il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, le assessore alle Politiche della Scuola e alla Cultura, Valeria Piscopiello e Tiziana D’Oppido, Giuseppe Bruno presidente del Consorzio “La Città essenziale”, Lucia Surano facilitatrice per il Manifesto della Scuola che verrà, Cristina Sunna referente per il Manifesto della Scuola Sgs 2022, Anna Rita Cardigliano, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Maglie – Via Manzoni di Maglie (Lecce), Caterina Policaro, dirigente scolastica dell’ Istituto d’Istruzione Superiore “Isabella Morra” di Matera, e dell’ I.I.S “Carlo Levi” di Tricarico (Matera), Maria Rosaria Santeramo, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Minozzi -Festa di Matera, Giovanna Tarantino, dirigente I.I.S Istituto d’Istruzione Superiore “Enrico Fermi” di Policoro (Matera), Michele Ventrelli, dirigente scolastico dell’ Istituto Comprensivo “Pascoli” di Matera, Mila Spicola, insegnante, scrittrice, attivista, giornalista Huffington Post, Giorgio Buonanno, prof di Fisica Tecnica presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica, Stefania Sambataro, vicepresidente del Comitato nazionale “ideascuola”, Eraldo Affinati, Rachele Furfaro, Christian Raimo, Mariapia Veladiano, Federica Patti, architetta, insegnante, esperta di edilizia scolastica e scuola, Aldo Garbarini, vicepresidente Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia – Osservatorio Nazionale sulle Politiche Sociali, già Direttore dei servizi educativi e culturali del Comune di Torino, Patrizia Fasulo, dirigente tecnico Usr Ufficio Scolastico regionale della Sicilia, Annamaria Palmieri, ex assessora alla Scuola del Comune di Napoli (2011-2021), dirigente scolastica,esperta formatrice nel campo della ricerca didattica, Cristina Sunna, responsabile Poli Infanzia 0-6 Regione Puglia, Ilaria Maggi, consulente specializzata in analisi e prevenzione del maltrattamento a scuola, Fondatrice e Presidente dal 2010 de “La Via dei Colori Onlus”

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur