Stati Generali AFAM, Anief tra i protagonisti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato ANIEF – Si sono appena conclusi i lavori degli Stati Generali del settore AFAM che hanno visto protagonisti i vertici del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca e i rappresentanti del comparto: studenti, presidenti, direttori, personale amministrativo, componenti sindacali e stakeholder del settore.

Dopo il primo incontro svoltosi undici anni fa a Verona, finalmente vengono riconvocati gli Stati Generali del comparto AFAM a Roma; il sindacato ANIEF ha partecipato ai lavori con il Presidente del Consiglio Nazionale Ettore Michelazzi e con il Presidente della Basilicata Eustachio Santochirico.

Si è trattato di una due giorni di lavori intensa, caratterizzata da un ampio dibattito e confronto tra tutti gli “attori”del sistema artistico e musicale italiano; alla lodevole iniziativa del viceministro Lorenzo Fioramonti dovranno però seguire azioni concrete per superare una riforma che dopo vent’anni non ha ancora raggiunto la sua piena attuazione, come ad esempio la lacuna, segnalata dalla delegazione Anief, relativa alla mancanza di apposite figure professionali che possano seguire gli alunni disabili nelle Accademie e in Conservatorio.

Non solo luci ma anche ombre, delineate dagli studenti e da tutto il personale per i notevoli ritardi nell’applicazione dei decreti attuativi della legge 508/99 e delle evidenti antinomie intrinseche nella riforma. Positivo il coinvolgimento del sottosegretario del Ministero per i Beni Culturali Gianluca Vacca, nell’ottica di una maggiore interazione tra i due ministeri che vede nell’AFAM il punto di incontro del nostro patrimonio culturale, ovvero tra alta formazione e produzione artistico-musicale.

L’Anief, con il Presidente Marcello Pacifico e il suo gruppo di lavoro su AFAM e strumento musicale, vigilerà con la massima attenzione; a breve sarà programmato un incontro con i vertici del ministero dove l’Anief porterà le sue proposte concrete e fattive.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione