Argomenti Guide

Tutti gli argomenti

Statali, le alternative all’ECOCERT che l’Inps non rilascia loro come per i dipendenti privati

Stampa

Controllare lo stato della propria carriera contributiva è necessario per avere la certezza di avere acquisito il diritto alla pensione. Ma per gli statali la procedura è diversa dai lavoratori dipendenti che hanno la possibilità di richiedere all’Inps l’ECOCERT.

Per i dipendenti statali l’ECOCERT non viene rilasciato dall’Inps. Per gli statali occorre utilizzare la costituzione della posizione assicurativa. Uno strumento utile a certificare la reale situazione di carriera di un lavoratore statale, ma che serve anche per chi statale lo era un tempo per esempio e dopo è passato a lavorare nel privato.

Statali, come controllare la propria posizione assicurativa

Quando un lavoratore vuole sapere con certezza quando riuscirà ad andare in pensione occorre farsi certificare il diritto da parte dell’Inps. Infatti il classico estratto conto contributivo, quello che è facilmente rilevabile anche dall’area “My Inps” del sito istituzionale della nostra Previdenza Sociale, non ha valore certificativo.

In altri termini, pur se trattasi di un estratto conto rilasciato dall’Inps e disponibile per chi ha accesso ai servizi digitali dell’Istituto con Pin dispositivo, Cie, Cns o Spid, non ha valore definitivo.

Occorre piuttosto recuperare quello che si chiama ECOCERT, anche in questo caso un estratto conto dei contributi versati da un lavoratore, ma di valenza certificativa. Un documento questo che va richiesto all’Inps che dopo opportuni controlli lo rimette a disposizione del diretto interessato.

Per gli Statali però questo non è possibile, perché l’ECOCERT, per l’esattezza, acronimo di Estratto Conto Certificativo, non è richiedibile. I dipendenti della scuola quindi non possono ottenere questo ECOCERT, a meno che non siano dipendenti delle scuole paritarie. Lo specifica a chiare lettere anche lo stesso Istituto Previdenziale che nel servizio “Domanda di Pensione online” precisa che l’ECOCERT può essere richiesto solo per la Gestione Privata.

Cosa possono fare gli statali?

Ricapitolando, senza ECOCERT agli statali per avere chiaro e soprattutto, certificato, il diritto alla pensione, bisogna seguire altre vie. I lavoratori statali devono rivolgersi agli Uffici Inps preposti a trattare problematiche di Gestione Pubblica. In alternativa, possono utilizzare il modello PA04 che va richiesto alla propria amministrazione.

Un modello che non sempre l’amministrazione rilascia perché spesso è più facile per questa, fornire al richiedente la copia dello stato Matricolare completo. Infatti spesso le amministrazioni pubbliche adempiono alla richiesta di rilascio del modello PA04, solo a chi è prossimo alla pensione.

La soluzione che più viene utilizzata è quella che parte dall’estratto conto ordinario e che prevede l’utilizzo della RVPA, ovvero, la Richiesta di Variazione della Posizione Assicurativa. Uno strumento che consente al lavoratore dipendente dello Stato, di far rilevare le inesattezze e gli errori contenuti nell’Estratto Conto Gestione Dipendenti Pubblici e di avere ufficializzata la propria carriera contributiva.

In effetti per il tramite dell’estratto conto Gestione dipendenti pubblici, i lavoratori dello Stato possono avere certezza di tutti i periodi di servizio utili al trattamento pensionistico e le relative retribuzioni imponibili, anche se solo successive al 31 dicembre 1992.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”