Staffetta Letta-Renzi. Ancora 30 decreti da attuare: ok immissioni in ruolo, rischio ritardi TFA II ciclo e apprendistato

di redazione
ipsef

red – Ieri la notizia delle dimissioni di Letta e la possibile sostituzione con Renzi. Ci sono ancora molti decreti attuativi legati al Decreto scuola che devono vedere la luce. C’è poi tutta la vicenda scatti da definire, oltre che la questione PAS infanzia e primaria

red – Ieri la notizia delle dimissioni di Letta e la possibile sostituzione con Renzi. Ci sono ancora molti decreti attuativi legati al Decreto scuola che devono vedere la luce. C’è poi tutta la vicenda scatti da definire, oltre che la questione PAS infanzia e primaria

Tra i provvedimenti che rischiano di ritardare troviamo sicuramente il Decreto per l’avvio del II ciclo TFA ordinario. Da dicembre siamo in attesa del via libera dal MEF, dalla funzione pubblica e dal CdS. Lo ha detto ieri il Ministro Carrozza su Twitter. Il passaggio di consegne tra il vecchio e il nuovo esecutivo potrebbe prolungare i ritardi e far slittare a data da definirsi l’atteso avvio del secondo ciclo.

Inoltre, al Decreto istruzione mancano ancora circa 30 decreti attuativi che subiranno, a meno di una improvvisa accelerata da parte della Carrozza durante il periodo di passaggio consegne, una frenata.

Segui OrizzonteScuola.it su FaceBook News in tempo reale

Tra essi, ad esempio, il provvedimento relativo all’apprendistato per gli studenti di quarta e quinto superiore. Bloccato anche il decreto per la formazione in azienda dei docenti, il decreto per i musei gratis ai docenti e molto altro.

Salvi i provvedimenti su dispersione scolastica, con lo stanziamento di 15mln di euro, nonché le immissioni in ruolo su posti curriculari e di sostegno, con i decreti già promulgati.

Altra questione quella relativa al recupero degli scatti 2012, per i quali si attende la cifra da decurtare dal MOF. Ieri c’è stato un incontro con i sindacati, ai quali è stato riferito dell‘ennesima decurtazione alla seconda rata per le scuole e al tetto da cui prelevare per il pagamento di parte degli scatti. Insomma, accordo ancora lontano. Ricordiamo che la data di scadenza per il recupero delle somme è fissata a giugno.

Altre questione l’avvio dei PAS per Infanzia e Primaria, per il quale il sottosegretario Galletti ha "assicurato il suo personale impegno e risposte operative tese a sbloccare o correggere alcune situazioni sono attese entro questa o la prossima settimana". Ci saranno i tempi?

Certo è che, a prescindere da chi sarà, il nuovo Ministro dovrà velocemente orientarsi nella rete dei provvedimenti in sospeso per portarli a compimento. In bocca al lupo.

Candidati al Ministero dell’istruzione, i primi nomi: Carrozza, Padoan, Lupi, Giannini e Mauro. Fai il tuo nome

Versione stampabile
anief anief
soloformazione