Stabilizzazione precari scuola. 26 novembre sentenza Corte europea

WhatsApp
Telegram

E’ attesa per il 26 novembre 2014 la pronuncia della Corte di Giustizia europea sulla stabilizzazione del personale precario della scuola in Italia, che abbia svolto almeno 36 mesi di servizio. Potrebbe trattarsi di una sentenza storica su abuso del precariato.

E’ attesa per il 26 novembre 2014 la pronuncia della Corte di Giustizia europea sulla stabilizzazione del personale precario della scuola in Italia, che abbia svolto almeno 36 mesi di servizio. Potrebbe trattarsi di una sentenza storica su abuso del precariato.

Una sentenza molto attesa, e che in Italia ha già messo in allarme l’attuale Governo Renzi, che nelle Linee Guida della Buona Scuola ha già delineato un piano straordinario di immissioni in ruolo per 150.000 insegnanti (da Graduatorie ad esaurimento e concorso 2012), da attuare in unica tranche nel 2015.

I ricorsi sono stati avviati nel 2010 e la pronuncia della Corte di Giustizia Europea è il punto culminante dell’iter seguito dai precari della scuola alla ricerca della stabilizzazione.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 145mila

Già nel luglio 2014 l’Avvocato Generale Maciej Szpunar ha espresso le sue considerazioni. Secondo il legale la modalità organizzativa tutta italiana di assegnazione reiterata di supplenze su posti vacanti e disponibili al ruolo “non può essere considerata come giustificata da ragioni obiettive”.

Adesso, l’atto finale. L’Avv. De Michele, del Foro di Foggia Stabilizzazione dei precari. Avvocato De Michele: "la prima volta che Stato dice, ho sbagliato. E’ rivoluzione culturale"

Ma la stabilizzazione a questo punto potrà essere anche solo un aspetto della vicenda. Secondo il sindacato Anief la risposta del Governo, seppure rappresenti una novità positiva, è comunque arrivata fuori tempo massimo. “La stabilizzazione dei precari è una strada obbligata, come siamo certi ribadirà anche la sentenza della Corte di Giustizia Europea. Ma chi ha vissuto così a lungo in questa condizione dovrà anche essere risarcito per gli innumerevoli anni di vita da precario e per essere stato tenuto per tanto tempo al livello stipendiale d’ingresso, a causa del mancato riconoscimento degli scatti di anzianità”
Stabilizzazione precari scuola. Anief: 26 novembre sentenza della Corte di Giustizia Europea

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato