Stabilizzazione part-time ex cococo, contentino che farà avere pensioni da fame! Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Lettera indirizzata al Presidente del Consiglio, al Ministro del Lavoro, al Ministro dell’Interno, al Ministro Dell’Istruzione, agli Organi Sindacali. 

Il concorso degli ex Cococo al servizio dello Stato per oltre 20 anni senza ne diritti ne tutele, si è concluso con un “contentino”.

Il ruolo dal 01.09.2018 ma Part Time con ore 18 settimanali (Sic!) UNA MACELLERIA SOCIALE!

Eccellenze!

I mezzi di informazione odierni, mi consentono di dare voce e ampliare il grido di dolore degli ex CoCoCo che sfidando i pregiudizi, spezzando le catene, rifiutando atavici bavagli chiedono di affermare diritti e libertà, senza i quali la ragione muore e gli ex cococo continueranno a essere cittadini di serie B.

Occupare gli spazi che ci spettano dopo 20 anni di lavoro in nero, significa farsi protagonisti della vita.

Duole e non poco constatare che il “contentino” avuto : 18 ore settimanali Part Time, non è stato altro che un imposizione e non una libera scelta dei lavoratori, cioè una condizione imposta dalle norme (DPR 119/2009 art. 4, c. 5, che prevede il 50% del congelamento del posto in presenza di un cococo). ANOMALIE DI UNA NAZIONE!

Il modo con cui l’iter è stato condotto non è accettabile, un modo che non fa parte della democrazia, un modo che non fa parte dei presupposti della certezza del diritto che costituzionalmente dovrebbe garantire uno Stato in cui la sovranità appartiene al popolo.

E, in effetti, la sovranità popolare oggi è svanita perché appartiene a chi, “uomo solo al comando” sprezzante calpesta diritti, persone, libertà, giustizia, vita.

Cosi, in questa sordità alle parole, quelle vere, quelle della gente, degli scioperi, quelle dei precari, si perpetua lo strappo alla democrazia italiana.

E’ sempre più facile scappare che affrontare i problemi ma così i problemi non si risolvono si evitano che se ne creano degli altri.

Si è dato gran voce su tutti i media, alla stabilizzazione degli ex cococo..ma a che prezzo? UNA VITTORIA DI PIRRO! Chi ha un part time verticale e lavora sei mesi l’anno avrà una pensione da fame, ma anche chi ha un part time orizzontale e lavora 18-20 ore alla settimana avrà una pensione su cui non potrà vivere.

Oggi abbiamo lavoratori poveri, domani avremo anche pensionati poveri. Vittoria di Pirro dunque! Questo vuol dire che uno scopo è stato raggiunto pagando però un prezzo troppo alto, così alto da rendere quasi inutile se non dannosa la vittoria ottenuta…chi vivrà vedra!

Chi è indignato condivida!

Grazie per l’attenzione.

F.to Vincenzo Minici

Versione stampabile
anief
soloformazione