Stabilità. Dubbi sull’organico funzionale, ma non per le assunzioni. Finanziare Invalsi

di Anselmo Penna

La VII Commissione cultura ha espresso il proprio parere sulla Legge di Stabilità. Al via assunzioni, ma qualche dubbio sull'organico funzionale.

La VII Commissione cultura ha espresso il proprio parere sulla Legge di Stabilità. Al via assunzioni, ma qualche dubbio sull'organico funzionale.

Gli attenti lettori di OrizzonteScuola.it hanno seguito l'iter della Legge di Stabilità che è approdata in Senato. Ieri, il parere della VII Commissione cultura.

Parere positivo, soprattutto relativamente alle assunzioni dei precari delle Graduatorie ad esaurimento e dei vincitori/idonei al concorso a cattedra.

Parere favorevole che però pone delle condizioni.

Tra le condizioni c'è il finanziamento dell'istituto Invalsi che è centrale per la riforma della scuola, dato che su esso ruota la valutazione, centrale in tutto il processo di riforma.

Altra condizione riguarda l'organico funzionale. Infatti, nel parere della VII Commissione si legge "sia data sollecita attuazione all'organico funzionale per ciascun istituto, indispensabile per garantire l'ordinaria attività didattica, educativa, amministrativa, tecnica e ausiliaria, le esigenze di sviluppo delle eccellenze, di recupero, di integrazione e sostegno ai diversamente abili e di programmazione dei fabbisogni di personale scolastico".

Si tratta di un richiamo dovuto e non allarmante, che non mette in dubbio le assunzioni. E' un rilievo che ha accompagnato tutto l'iter della Legge di Stabilità e che richiama anche alcuni emendamenti i quali chiedevano di avviare l'organico funzionale perché lo stanziamento dei fondi per le assunzioni non fossero "a scatola chiusa". Infatti, al momento sono stati stanziati i fondi per le assunzioni basandosi soltanto su una proposta di riforma.

Sull'idea di una eventuale modifica all'attuale assetto normativo per attuare le immissioni in ruolo, è lo stesso Ministro che è intervenuto sull'argomento affermando chiaramente che le assunzioni avverranno tutte a settembre e senza interventi normativi.

Seguici su FaceBook. Lo fanno già in 163mila

Altro dubbio riguarda la questione degli esoneri e semiesoneri. Come abbiamo potuto più volte rilevare, anche facendo riferimento ad alcuni interventi in parlamento stesso. Infatti, gli esoneri e semiesoneri, come per primi abbiamo messo in evidenza, saranno gestiti dall'organico funzionale. Passaggio che potrebbe creare difficoltà nella gestione, infatti l'attuazione entro il 1 settembre 2015 risulta alquanto difficoltosa, rischiado il caos nelle scuole.

Versione stampabile
soloformazione