Spostare un allievo nella classe in cui insegna lo zio. Il personale che fruisce dei permessi 104/92 può avere ore o incarichi aggiuntivi?

WhatsApp
Telegram

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Numero di rappresentanti docenti scuola Infanzia nel consiglio di circolo e di istituto. Chiarimenti per la scuola

Scuola –  Le poniamo questo quesito: l’art.20 dell’O.M. 215/91 prevede, al c. 3 che ai docenti di scuola materna (oggi: dell’infanzia) siano assegnati due seggi sugli otto assegnati complessivamente alla componente docente. Tale disposizione è ancora vigente? Oppure i docenti di scuola dell’Infanzia concorrono agli otto seggi destinati a tutta la componente docente delle direzioni didattiche in condizioni di parità rispetto ai docenti di scuola primaria? La ringraziamo anticipatamente per la disponibilità e per ogni chiarimento che ci potrà fornire. Distinti saluti.

Spostare un allievo nella classe in cui insegna lo zio. Chiarimenti per il Dirigente scolastico

Dirigente scolastico  – avrei bisogno di un chiarimento normativo riguardo il seguente quesito: “Una coppia di genitori ha chiesto lo spostamento della propria figlia iscritta alla classe prima della scuola secondaria di primo grado, da una sezione ad un’altra dello stesso plesso (si tratta di un plesso con due sole sezioni in un comune con un solo plesso). Nella sezione dove i genitori chiedono il nuovo inserimento dell’alunna tra i docenti c’è un parente di primo grado (zio).” Da quanto mi risulta non esiste alcun vincolo normativo a questo proposito, a parte ovviamente una procedura specifica nel corso dell’esame di stato di classe terza. Vi chiedo cortesemente se esiste una legislazione più chiara a tal proposito ed in particolare se vi sono impedimenti normativi nell’inserimento di una alunna in una classe di scuola secondaria di primo grado ove uno dei docenti sia un parente di primo grado. Certo di ricevere una vostra cortese risposta vi saluti cordialmente e vi ringrazio in anticipo per pa vostra professionalità e disponibilità.

Trattenimento e conseguente permanenza alla scuola dell’infanzia di bambini disabili in età dell’obbligo scolastico. Chiarimenti per il Dirigente scolastico

Dirigente scolastico – I genitori di alunna disabile (art.3 c.3 L104/92) con gravissimo handicap uditivo chiedono ,tramite formale comunicazione, che la propria figlia che compie i 6 anni il 6/07/2015 possa permanere nella scuola dell’Infanzia. Allegano relazione del centro riabilitativo a firma degli specialisti che seguono la bambina e dichiarano di voler dare l’opportunità alla propria figlia di frequentare un altro anno di scuola dell’Infanzia al fine di poter acquisire in modo più completo i prerequisiti necessari per la frequenza della classe prima .

Il personale che fruisce dei permessi 104/92 può avere ore o incarichi aggiuntivi?

Tiziana  – sono un’insegnante di ruolo della scuola superiore che ha richiesto alla propria dirigente,  di  poter effettuare due ore in più di lavoro  nella classe di concorso A050, nella disciplina STORIA, poiché queste, non sono state attribuite a nessun precario in quanto non concorrevano a formazione di una cattedra. Ho 38 anni di servizio e 62 anni di età. Le scrivo perché le 2 ore mi sono state negate poiché ho la legge 104 che mi consente nel caso in cui ce ne fosse bisogno, di assistere mia madre malata di ALZHAIMHER. Vorrei sapere se il comportamento della preside è stato corretto. grazie.

Spezzoni pari o inferiori le 6 ore: quando il criterio di assegnazione è la graduatoria interna di istituto

A.S. – La scuola per cui lavoro deve attribuire n. 3 ore aggiuntive di lingua inglese a docenti interni a tempo indeterminato. E’ stata fatta una circolare in cui si invitavano i docenti abilitati a presentare domanda per l’attribuzione delle ore aggiuntive, in cui si diceva che sarebbero state attribuite secondo la graduatoria di istituto. Sono giunte due domande, una della docente che insegna  lingua inglese (A345) con punteggio 101 e l’altra da una docente di sostegno con abilitazione all’insegnamento della lingua inglese con punti 128 per la classe di concorso ADOO. E’ possibile assegnare le ore aggiuntive alla docente di inglese anche se ha meno punteggio nelle graduatorie di istituto per individuazione di sopranumerari? O spettano alla docente di sostegno con punteggio più alto ed abilitata, ma con nessuna esperienza di insegnamento della lingua?

Attività dal 1 settembre all’inizio delle lezioni. Come considerarle?

Emilio – Il Piano annuale delle attività prevede ai sensi dell’art.29: fino a n. 40 ore annue per la partecipazione alle riunioni del Collegio dei  docenti, compresa l’attività di programmazione e verifica di inizio e  fine anno e l’informazione alle famiglie sui risultati degli scrutini  trimestrali. Vorrei gentilmente sapere cosa si intende per programmazione di inizio  d’anno. Prima dell’inizio delle lezioni quasi tutti noi docenti siamo  stati impegnati a scuola in attività di organizzazione del materiale  didattico, studio della nuova riforma scolastica, ecc… Rientrano  queste ore nelle 40 sopra elencate o sono solo ore di servizio al di  fuori dell’attività in aula con gli alunni? Grazie

chiedilo a lalla

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro