Sport tutti i giorni a scuola; fallito il progetto per attrarre bimbi italiani

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’idea era quella di avere un maggior numero di studenti italiani per evitare il rischio ghettizzazione dovuto alla presenza massiccia di bambini stranieri.

La primaria, considerata fiore all’occhiello, non è riuscita a realizzare il progetto e il Comune ha deciso di non rifinanziarla.

A raccontare questa storia, con dovizia di particolari, è stato il sito Repubblica.it. La sperimentazione avviata nel 2014 riguardava in particolare il corso sportivo, con un’ora al giorno di attività, con un aspetto di interdisciplinarietà delle diverse materie e monitoraggio costante delle attività in collaborazione con l’università.

Lo sport non ha svolto quel ruolo di attrazione nei confronti dei bambini italiani (o meglio delle loro famiglie) le cui iscrizioni non hanno raggiunto il livello atteso. Tuttavia, come scrive Repubblica, “Il progetto però è stato comunque ritenuto valido, come il monitoraggio universitario ha rilevato, poiché i ragazzini che ne hanno fatto parte sono migliorati sia dal punto di vista dell’apprendimento che nella capacità di autoregolarsi“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione