Spid potrebbe essere gratuito solo per i primi due anni. Lettera

di redazione
ipsef

Gentile redazione, vi segnalo che lo Spid, come da ampio dibattito sviluppatosi nei primi mesi del corrente anno, ha dei costi ignoti dopo il primo biennio di gratuita.

Nessuno dei provider ha provveduto a comunicare quali saranno i costi futuri di accesso e gestione del servizio, così come di eventuale cessazione o passaggio tra gestori.

Ad oggi non mi risulta che nessun atto normativo abbia statuito la gratuità del servizio in perpetuo, oltre che sarebbe improbabile trattandosi di un servizio fornito da privati.

Pertanto in seguito l’obbligo di munirsi di identità digitale configurerebbe un futuro onere per tutti i docenti.

Saluti, Antonio Sanna

Versione stampabile
anief anief
soloformazione