SPID: necessario per carta docente bonus 500 euro. Gli altri servizi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Pubblichiamo di seguito una scheda illustrativa di NoiPa sul Sistema pubblico di identità digitale (SPID): cos’è, a cosa serve, come ottenerlo.

Ricordiamo che il  Sistema pubblico di identità digitale è necessario anche per accedere alla piattaforma del Miur “Carta del docente bonus 500 euro”.

Carta docente bonus 500 euro, è possibile registrarsi. La guida

Tutto sul bonus 500 euro

NoiPA

Spid, acronimo di Sistema pubblico di identità digitale, è il profilo certificato che permette di accedere con un solo account ai servizi online della Pubblica amministrazione. Aperto a marzo 2016, Spid rappresenta uno dei passi in avanti più importanti per il processo di digitalizzazione dei servizi dedicati ai cittadini.

Perché iscriversi a Spid?

Spid semplifica il rapporto fra utenti e PA offrendo la possibilità di accedere a un numero sempre crescente di servizi digitali con un solo profilo. Ogni utente provvisto di Spid, infatti, può controllare il suo profilo previdenziale e fiscale, effettuare pagamenti online, iscrivere i propri figli a scuola e anche – per dipendenti della Pubblica Amministrazione – accedere ai servizi di NoiPA.

Come iscriversi a Spid?

Vediamo nel dettaglio cosa serve per attivare Spid e portare a termine la procedura di registrazione. Il primo passo da compiere è verificare d’essere in possesso di questi semplici requisiti:

  • essere maggiorenni ed avere un documento di identità valido al momento della registrazione;
  • possedere la tessera sanitaria con il codice fiscale;
  • un indirizzo email;
  • un numero di telefono.

I passi successivi per procedere con la registrazione sono: scegliere uno fra i gestori di identità digitale attualmente accreditati da AgID (Aruba, Infocert, Intesa, Poste, Namirial, Register.it, Sielte, Tim), andare sui loro siti ufficiali e seguire gli step per l’attivazione del profilo.

Qui una scheda sintetica sui gestori delle identità digitali

Ci si può registrare a Spid anche se si risiede all’estero?

La registrazione a Spid può essere fatta anche dai cittadini italiani residenti all’estero, basta soddisfare i requisiti illustrati per i residenti in Italia (il numero di cellulare da fornire può essere anche di una compagnia telefonica straniera). I gestori che offrono servizi SPID anche per l’estero sono: Aruba PEC, Infocert, Intesa, Namirial, Sielte e Spiditalia.

A quali servizi si può accedere con Spid?

Sono sempre di più i servizi a cui Spid permette di accedere in rapidità e sicurezza, al momento oltre 4000 amministrazioni possiedono servizi abilitati SPID, tra i quali:

  • Anagrafe
  • Fatturazione elettronica
  • Finanziamenti
  • Invio e richiesta documenti Richieste e prenotazioni
  • Servizi INAIL
  • Servizi INPS
  • Servizi di Certificazione e Autocertificazione
  • Servizi di pagamento, controllo pagamenti, tasse e tributi

Qui l’elenco completo, diviso per categorie d’interesse, degli accessi garantiti da Spid.

Spid tutela la tua Privacy

Spid garantisce agli utenti la tutela della privacy. Infatti il sistema non consente la profilazione, gli identity provider non possono cedere i dati a terzi senza autorizzazione da parte dell’utente stesso e, comunque, i dati personali non verranno utilizzati a scopo commerciale.

Domande frequenti su Spid e supporto tecnico

Se sei alla ricerca di altre informazioni su Spid, puoi consultare queste FAQ oppure, se hai bisogno di aiuto, qui trovi i contatti che possono fare al caso tuo.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione