Speranza: riapriremo le scuole, ma abbiamo bisogno del contributo di tutti

“Riapriremo le scuole, ma abbiamo bisogno del contributo straordinario delle cittadine e dei cittadini: è una sfida che vogliamo vincere”, ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza nel Meeting di Rimini.

I numeri dell’epidemia dipendono dal comportamento di ognuno” e le regole principali devono continuare a essere indossare la mascherina, rispettare il distanziamento di un metro e lavarsi le mani: “sono queste le tre regole essenziali per vincere la sfida“, ha detto il ministro.

Penso – ha osservato ancora Speranza – che gli italiani siano stati straordinari nei mesi del lockdown: la curva l’abbiamo piegata non solo nelle misure, ma nella profonda persuasione delle persone. Penso – ha aggiunto – che dobbiamo recuperare quello spirito di sfida“.

“L’età media de contagiati è scesa a 30 anni“, ha detto il ministro riferendosi al dato contenuto nell’ultimo monitoraggio di Istituto Superiore di Sanità (Iss) e ministero. Molti dei giovani contagiati, ha proseguito, “hanno sintomi debolissimi o non hanno sintomi, ma presto il contagio potrebbe arrivare a genitori e nonni“.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia