Speranza: “Avanti con il green pass, il vaccino obbligatorio è ipotesi concreta”

Stampa

”La linea del governo è chiara e si andrà in quella direzione. Le scelte vengono fatte sul piano sanitario e nell’interesse del Paese non seguendo le polemiche politiche”.

Così Roberto Speranza, intervistato dal direttore de’ La Stampa Massimo Giannini nell’ambito del Festival di ‘Salute’ e rilanciata dallo stesso quotidiano di Torino.

”Sui tempi faremo una valutazione – prosegue Speranza – anche perché bisognerà scrivere bene le norme e ci sono vari ministeri coinvolti, a partire dalla Pubblica amministrazione. Ma posso confermare che ci sarà un’ulteriore estensione dell’obbligo di green pass in vari settori. A cominciare da quelli in cui il certificato viene chiesto ai clienti ma non ai lavoratori, come i ristoranti e i bar: un’anomalia che sarà sanata nel più breve tempo possibile. Ho parlato – aggiunge – con i principali leader sindacali e ho trovato un atteggiamento costruttivo e responsabile. Sono sicuro che continuerà l’interlocuzione anche con le imprese e che ci siano le condizioni per seguire il percorso tracciato”.

”Non abbiamo escluso l’obbligo della vaccinazione – dice ancora il ministro della Salute – è una facoltà che la nostra Costituzione ci offre. È già previsto per tutti gli operatori sanitari e, con l’ultimo decreto, anche per i lavoratori non sanitari delle Rsa, dagli amministrativi agli addetti alle pulizie. L’ipotesi dell’obbligo è concreta e resta in campo, valuteremo in base all’andamento della campagna vaccinale e al futuro quadro epidemiologico. La campagna sta andando secondo i piani – aggiunge – L’obiettivo dell’80% della popolazione vaccinabile è alla portata per fine mese. La risposta degli italiani è positiva, credo che andremo su percentuali molto robuste, del resto anche l’80% sembrava ambizioso e invece ci siamo. Abbiamo superato gli 80milioni di dosi somministrate, un risultato incredibile. Ma dobbiamo insistere, perché ogni persona vaccinata in più è uno scudo aggiuntivo per tutti, rispetto alla stagione che ci aspetta, a partire dalla ripresa della scuola”.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione