Spending review, la Camera approva. PD, il testo va corretto

Di
WhatsApp
Telegram

red – Con 371 voti favorevoli, 86 contrari e 22 astenuti la Camera dei deputati ha approvato il decreto sulla spending review convertendolo in legge. Ma Puglisi e Bersani affermano chiaramente che le storture vanno raddrizzate.

red – Con 371 voti favorevoli, 86 contrari e 22 astenuti la Camera dei deputati ha approvato il decreto sulla spending review convertendolo in legge. Ma Puglisi e Bersani affermano chiaramente che le storture vanno raddrizzate.

Sulla questione sono intervenuti sia la responsabile scuola del PD, Francesca Puglisi, che il segretario Bersani.

"Quanto contenuto nella Spending Review su inidonei e ITP – ha affermato la Puglisi – va corretto al più presto nella legge di stabilità. La stabilizzazione di chi lavora in condizioni di precariato è parte integrante della qualità della scuola, tanto quanto l’innovazione delle infrastrutture tecnologiche per la didattica".

"In autunno con la legge di stabilità andranno fatte alcune correzioni alla spending review". "La spending review qualche imperfezione ce l’ha – ha detto Bersati, segretario del Pd – e alcune cose andranno riviste, come sulla scuola, vogliamo dare un incoraggiamento al Governo perchè faccia una spending review sul serio, tagliando gli sprechi".

Tutto sui tagli della Spending review

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur