“Spending review all’italiana”, i timori di Di Menna

Di
Stampa

red – "Non vorremmo trovarci – afferma il segretario della UIL – di fronte ad una ‘spending review all’italiana’ disattenta proprio sulla qualificazione della spesa. Nella scuola tagli e risparmi sono stati già fatti, ora si scelga di valorizzare il nostro sistema di istruzione."

red – "Non vorremmo trovarci – afferma il segretario della UIL – di fronte ad una ‘spending review all’italiana’ disattenta proprio sulla qualificazione della spesa. Nella scuola tagli e risparmi sono stati già fatti, ora si scelga di valorizzare il nostro sistema di istruzione."

Il Governo ha dichiarato guerra agli sprechi e ha avviato una ricognizione per individuare quella parte di spesa pubblica che si ritiene "non utile" e che può essere considerata uno "spreco".

"Se si prende in considerazione la scuola – fa notare Massimo Di Menna, segretario generale della Uil Scuola – si vede subito che tagli, contrazioni, razionalizzazioni sono stai già fatti. Nell’ultimo triennio l’organico è stato ridotto di 87.800 insegnanti e 44 mila Ata."

Inoltre, secondo il principio della "spending review" ad una razionalizzazione deve corrispondere una qualificazione della spesa. "Ricordiamo al Governo e al neo commissario – continua Di Menna – che in Italia la spesa dell’istruzione in rapporto al totale della spesa pubblica è il 9,7% a fronte della media dei paesi europei che è dell’11% . Se si considera il rapporto con il Pil abbiamo una percentuale pari al 4,8% contro il 6,1% europeo."

"Ora va qualificata la spesa – ammonisce Di Menna – se così non fosse ci troveremmo di fronte a una sorta di ‘spending review all’italiana’ cioè semplicemente ad un programma di ulteriori tagli. Ciò sarebbe inaccettabile."

L’invito del segretario è di una convocazione delle parti sociali, per elaborare un piano che destini le risorse liberate dalla lotta agli sprechi all’istruzione per "favorire lo sviluppo e la competitività del nostro paese".

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…