Sparatoria in una scuola in Colorado su otto studenti, uno è morto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Ancora una sparatoria in una scuola americana.

Uno studente di 18 anni, che si ritiene sia il presunto autore dell’attacco, ha aperto il fuoco colpendo otto studenti. Uno è deceduto; gli altri sono ricoverati in ospedale.

Il fatto è avvenuto – come racconta RaiNews, in un sobborgo di Denver, in Colorado, a soli 8 chilometri dal liceo in cui venti anni fa avvenne un’altra sparatoria dove rimasero uccisi due alunni e un docente.

La scuola dove si è verificato l’ultimo episodio ospita 1.850 studenti; si tratta di un plesso che va dalle elementari alle superiori. Il presunto sparatore è stato arrestato assieme a un altro ragazzo, minorenne, su cui gravano sospetti.

La Casa Bianca ha fatto sapere con una nota che il presidente Usa, Donald Trump, è stato informato e continua a monitorare la situazione. “Le nostre preghiere – si legge nella nota presidenziale – sono per le vittime, per i familiari e per coloro affetti dalla sparatoria alla Stem School Highlands Ranch a Littleton, in Colorado. Tragicamente questa comunità e coloro che la circondano conoscono troppo bene questi odiosi ed orribili atti di violenza“.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione