Sottosegretario Rossi Doria risponde alla lettera inviata dalle pagine di Orizzonte Scuola sulle “scuole a rischio”

di Lalla
ipsef

red – La lettera, pubblicata il 14 febbraio, è del Dirigente Scolastico Eugenio Tipaldi. In essa il Dirigente si fa protavoce della richiesta di maggiori risorse per le scuole "a rischio". Il sottosegretario Rossi Doria ci ha inviato la risposta, che pubblichiamo

red – La lettera, pubblicata il 14 febbraio, è del Dirigente Scolastico Eugenio Tipaldi. In essa il Dirigente si fa protavoce della richiesta di maggiori risorse per le scuole "a rischio". Il sottosegretario Rossi Doria ci ha inviato la risposta, che pubblichiamo

Caro Eugenio,

rispondo brevemente alla lettera pubblica che mi hai indirizzato. Il momento del Paese è particolarmente critico, come tutti sanno, e dobbiamo lavorare molto, con poco tempo e poche risorse. Tuttavia, fra le priorità su cui ci siamo concentrati in questi primi cento giorni, c’è il contrasto alla dispersione scolastica.

Il Piano Azione e Coesione contiene un capitolo dedicato all’istruzione, in cui si prevede il riutilizzo dei fondi europei non ancora spesi dalle quattro regioni meridionali (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia) per alcuni obiettivi, tra cui il rafforzamento delle competenze e conoscenze di base, l’allungamento del tempo scuola nelle aree difficili, il contrasto alla dispersione.

Per quest’ultimo punto sono previsti circa 27 milioni di euro che intendiamo destinare a prototipi: progetti già esistenti nella aree a maggiore esclusione economica e sociale che hanno dimostrato di funzionare.

Si tratta di un primo passo che certamente non basterà a supplire a tutte le mancanze e le difficoltà. Però indica una strada chiara: il Governo Monti e il Ministro Profumo investono sul Mezzogiorno e in particolare nelle aree disagiate e credono nelle capacità e nelle risorse di chi lavora tutti i giorni con i soggetti più deboli.

Infine, nel decreto “Cresci Italia”, si prevede la possibilità, sia pure in via sperimentale, di attribuire i fondi alle scuole senza vincoli di destinazione, con comunicazioni chiare e tempestive.
A me sembra più di qualcosa.

A presto,

Marco

Lettera di un Dirigente Scolastico al sottosegretario Marco Rossi Doria: maggiori risorse per le scuole "a rischio"

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare