Sottosegretario De Cristofaro: concorso straordinario per titoli, no test

di redazione

item-thumbnail

“Questo periodo, fino a settembre, può essere un grande rischio, un salto nel passato, ma anche un’opportunità da poter cogliere.

“Questa grande lezione drammatica del Covid19 ha evidenziato come la scuola sia uno dei pilastri democratici e che nonostante le novità interessanti contenute nell’ultimo decreto, abbia bisogno di più fondi, più personale e più strumenti. Bene i 16 mila posti in più fra concorso ordinario e straordinario, ma perché non un concorso fatto per titoli e servizi per quegli insegnanti ai quali abbiamo chiesto uno sforzo enorme. Spero che a settembre non ci sia solo un rientro, ma un nuovo inizio”.

Lo ha detto Giuseppe De Cristofaro sottosegretario al ministero dell’istruzione durante il dibattito sulla pagina Facebook dal titolo “La scuola prima di tutto”.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione