Sostegno: una formazione obbligatoria per tutti. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Alexs Bertone  – Gentile redazione, ultimamente si sente parlare spesso di incarichi sul sostegno affidati ad insegnanti non specializzati che siano ITP o insegnanti appartenenti alla terza fascia delle graduatorie di istituto, senza pensare ai diretti interessati, i ragazzi che hanno bisogno di essere affiancati da personale qualificato capace di trasmettere loro sicurezza, di sostenerli durante il loro percorso scolastico e garantire loro la giusta, quanto equa, integrazione non solo nel mondo scolastico.

Chi è alla guida del Governo, chi si occupa di istruzione, dovrebbe far attivare al più presto dei corsi di specializzazione sul sostegno OBBLIGATORI per tutti coloro che aspirano a diventare docenti, è inammissibile che a pagarne gli errori di un’incompleta figura professionale (perché se bisogna essere specializzati, ma non lo si è…di questo si tratta), come quella di docente siano gli alunni speciali…tutti dobbiamo essere formati per svolgere al meglio il nostro lavoro.

Il titolo sul sostegno, non è un’abilitazione, ma una SPECIALIZZAZIONE, per tanto, tutti dobbiamo essere specializzati, precari e non. Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, tutto il personale scolastico deve sapersi rapportare con gli alunni che hanno bisogno di particolari attenzioni, perché loro meritano un’assistenza degna di essere chiamata tale. Chiedo la pubblicazione di questo mio appello, con la speranza che venga preso in considerazione da chi di dovere.

Saluti
Alexs Bertone
Versione stampabile
anief
soloformazione