Sostegno. TAR, classe troppo numerosa per un bambino disabile

Stampa

Il TAR sospende l’efficacia dei provvedimenti che inserivano il bambino in una classe giudicata dal Tar troppo numerosa, con altri tre bambini DSA.

L’ha deciso il Tar del Fvg con l’ordinanza depositata ieri. Il diritto allo studio degli alunni con disabilità si realizza, secondo la normativa vigente, attraverso l’integrazione scolastica, che prevede l’obbligo dello Stato di predisporre adeguate misure di sostegno, alle quali concorrono a livello territoriale, con proprie competenze, anche gli enti locali e il servizio sanitario.

L’obiettivo dei genitori del giovane studente è ottenere l’inserimento del figlio in una classe con, al massimo, 20 alunni e l’assistenza di un insegnante di sostegno per almeno 18 ore settimanali. L’esito della controversia si risolverà soltanto durante l’udienza fissata il 21 giugno, ad anno scolastico terminato.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur