Sostegno. Per Santerini (Scelta civica) ulteriore riequilibrio dei posti tra le Regioni

WhatsApp
Telegram

red – In una interrogazione parlamentare, la Deputata Santerini ha chiesto al Ministro di rivedere la perequazione tra le Regioni relativamente ai posti di sostegno.

red – In una interrogazione parlamentare, la Deputata Santerini ha chiesto al Ministro di rivedere la perequazione tra le Regioni relativamente ai posti di sostegno.

Per la Santerini la norma, contenuta nelle circolari per l’avvio della stabilizzazione degli insegnanti di sostegno, che prevedeva un riequilibrio dei posti tra le regioni è stata disattesa.

Il Ministro ha risposto ricordando che l’attuazione dell’articolo 15 del Decreto istruzione relativo alle assunzioni dei medesimi su posti di sostegno, è già in stato di attuazione con l’autorizzazione di oltre 4 mila assunzioni per l’anno scolastico in corso.  Restano da ripartire 13.342 posti per l’anno scolastico 2014-2015 e 8.895 per il successivo anno scolastico 2015-2016, per un totale complessivo di 90.032 unità.

Seguici su FaceBook News su organici in tempo reale

"Ciò avverrà – ha assicurato il Ministro – nel rispetto della necessaria perequazione fra le diverse situazioni territoriali, con la precisazione che con il decreto interministeriale relativo alla determinazione degli organici sia garantito a tutte le regioni il 76 per cento della copertura dei posti in organico di diritto.

L’On Santerini, replicando alla risposta del Ministro, ha voluto  precisare che "la circolare n. 34 del 1o aprile all’articolo 15, comma 2-bis, prevedeva che i 22 mila e rotti posti di insegnanti di sostegno fossero distribuiti equamente in tutte le regioni, il che vuol dire una percentuale del 81 per cento. Questo – ha concluso – non è stato fatto nella circolare del primo aprile.  Ci sono regioni che hanno più 150, più 200 posti, il che vuol dire che altre ne avranno meno."

Vedi anche

Organici sostegno, taglio epocale in Sicilia: meno 10%. Ai docenti conviene spostarsi in Lombardia per le immissioni in ruolo

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it