Sostegno: nomine da organico di diritto, organico aggiuntivo e deroghe totali

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

di Gianfranco Palmariggi – Dopo le immissioni in ruolo di circa duemila insegnati di sostegno per l’a.s. 2012-2013 c’è attesa in tutti gli ambiti territoriali d’Italia per il conferimento degli incarichi a tempo determinato che dovranno coprire i cosiddetti posti in “organico aggiuntivo”, sempre per il sostegno.

di Gianfranco Palmariggi – Dopo le immissioni in ruolo di circa duemila insegnati di sostegno per l’a.s. 2012-2013 c’è attesa in tutti gli ambiti territoriali d’Italia per il conferimento degli incarichi a tempo determinato che dovranno coprire i cosiddetti posti in “organico aggiuntivo”, sempre per il sostegno.

Una volta terminata anche questa operazione, si spera prima dell’avvio del nuovo anno scolastico, resteranno da soddisfare le esigenze che ogni singola scuola avanzerà per coprire gli alunni disabili gravi attraverso le “deroghe totali”.

Si ricorda, inoltre, che l’organico di sostegno è assegnato alla scuola (o a reti di scuole all’uopo costituite) e non al singolo alunno disabile in ragione, mediamente, di un posto per ogni due alunni disabili. Sulla base di tale assegnazione le scuole programmeranno gli interventi didattici ed educativi al fine di assicurare la piena integrazione dell’alunno disabile.

Saranno i Dirigenti scolastici a dover segnalare, ai competenti Ambiti Territoriali, i casi in cui non riuscirà a soddisfare, con l’organico assegnato, la copertura totale delle ore destinate ad ogni singolo alunno.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito