Sostegno. Governo si impegna per reti di scuole e più posti in organico di diritto

Di
Stampa

Il tutto con l’obiettivo di superare la didattica a singhiozzo per gli alunni disabili. Chi insegna sa che gli incarichi annuali sono il nemico della continuità didattica, tanto che alcuni alunni possono anche cambiare docente di sostegno più volta in un anno.

Altro problema riguarda la formazione dei docenti, che non possono essere preparati su tutte le casistiche che il lavoro può porre loro davanti.

Il tutto con l’obiettivo di superare la didattica a singhiozzo per gli alunni disabili. Chi insegna sa che gli incarichi annuali sono il nemico della continuità didattica, tanto che alcuni alunni possono anche cambiare docente di sostegno più volta in un anno.

Altro problema riguarda la formazione dei docenti, che non possono essere preparati su tutte le casistiche che il lavoro può porre loro davanti.

Oggi, la VII commissione ha impegnato il Ministero ad attivarsi per la creazione di una "rete" formativa ed informativa anche attraverso la progettazione di un software. Inoltre, la Commissione ha ottenuto l’aumento dei posti in organico di diritto e l’avvio di reti territoriali di scuole al fine di una migliore gestione delle risorse umane nell’ottica della continuità

La scuola deve essere un diritto di tutti e nessuno deve esserne escluso: mai più insegnanti di sostegno a singhiozzo!

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi