Sostegno, Fish: mancata assegnazione docenti nonostante la Buona Scuola. Inclusione deve essere reale

Stampa

L’avvio dell’anno scolastico non sembra essere del tutto regolare, almeno per quanto riguarda le supplenze sui posti di sostegno.

Come ogni anno, infatti, si registra la cronica carenza di docenti specializzati.

La denuncia arriva, questa volta, dalla Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap (Fish) che ha evidenziato, come riferito dall’Ansa, le “molte disfunzioni e disagi nell’assegnazione di insegnanti di sostegno, nell’assenza di trasporto, nella carenza di servizi di assistenza educativa e personale.”

La lunga riflessione attorno alla Buona Scuola , prosegue la Federazione, non ha portato ai risultati sperati.

Le responsabilità della situazione sopra denunciata, ossia del mancato rispetto del diritto allo studio, non sono da attribuire soltanto al Miur ma anche agli Enti locali.

I timori della Fish riguardano non solo i ritardi nell’attribuzione degli insegnanti di sostegno, dell’assistenza e dei trasporti, ma la qualità dell’intero processo di inclusione.

La scuola – conclude la Fish – non deve essere un parcheggio per gli alunni con disabilità, né occasione di nuove forme di isolamento o confinamento o di aule speciali.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur