Tfa Sostegno, Fioramonti: “si cambia. 40.000 nuovi docenti in tre anni”. Info corso 2020

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sostegno. dura presa di posizione del Ministro Fioramonti nella puntata di Report su RaiTre il 25 novembre scorso. 

“Idealmente – osserva Fioramonti , intervistato da Report – noi vorremmo avere posti in organico di diritto costanti per tutto il fabbisogno nazionale. Questo significa un costante investimento da parte dello Stato, quindi da pare del Ministero dell’Economia e delle Finanze. C’è un problema di risorse vere e proprie, dobbiamo stanziarne di più per avere personale regolare, a tempo pieno presso le scuole che fa questo per mestiere. Ovviamente un insegnante in deroga allo Stato costa di meno di uno di ruolo. È un servizio di qualità non sempre all’altezza. Nell’arco dei prossimi tre anni 40.000 nuovi docenti si specializzeranno, 14.000 di questi entreranno in servizio già a maggio prossimo”.

Il Corso TFA sostegno a.a. 2018/19 sta per concludersi e le Università preparano i lavori per il corso a.a. 2019/20.

I requisiti di accesso per ogni grado di scuola

  • abilitazione specifica per la classe di concorso
  • laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica,musicale e coreutica, oppure titolo equipollente ed equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso + 24 CFU  nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche

Non costituisce più titolo di accesso laurea + 3 anni di servizio, in quanto requisito transitorio per l’a.a. 2018/19.

Per scuola di infanzia e primaria rimangono titoli di accesso diploma magistrale conseguito entro a.s. 2001/02 o laurea in SFP

Per gli ITP vedi TFA sostegno 2020, ITP solo se abilitati o con laurea breve + 24 CFU. Nuovi requisiti di accesso (fermo restando che potranno esserci novità in merito)

Corso di preparazione al TFA sostegno. Approfitta del prezzo lancio

Versione stampabile
soloformazione