Sostegno, CISL: necessaria la stabilizzazione degli insegnanti

WhatsApp
Telegram

“I numeri del sostegno sono spaventosi: sono 137mila i posti in deroga, 90mila quelli dell’organico di diritto. 137mila è la massa di docenti che ogni anno si rinnova, si sposta, che è tutto precariato spesso senza nemmeno specializzazione”.

Lo dichiara Maddalena Gissi, segretaria generale nazionale Cisl Scuola, rispondendo a Gianluca Vacca (M5s) in un’audizione in commissione Cultura alla Camera sui profili attuativi della legge 107 del 2015 (cd “Buona scuola”).

“Nella prossima legge di Bilancio – prosegue – bisognerà convincere il Mef che i posti di insegnanti di sostegno possono essere stabilizzati, perché lo richiede la rilevanza del numero degli alunni disabili”.

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro