Sostegno: ci si iscrive in GPS solo con specifici requisiti, ma si potranno anche avere supplenze da “graduatorie incrociate”, senza titolo. Come funziona

WhatsApp
Telegram

Supplenze su posti di sostegno: è bene conoscere a fondo la normativa per non commettere errori di valutazione sia nella presentazione delle domande sia quando si riceverà una proposta di nomina.

Iscrizione nelle GPS prima e seconda fascia sostegno

Questi i requisiti di accesso

Prima fascia: comprende docenti in possesso del titolo di specializzazione su sostegno del relativo grado  (quindi ci sono graduatorie di sostegno infanzia, sostegno primaria, sostegno secondaria I grado, sostegno secondaria II grado)

Seconda fascia: docenti, privi del relativo titolo di specializzazione abbiano maturato tre annualità di insegnamento su sostegno nel relativo grado e siano in possesso dell’abilitazione o titolo di accesso alle GPS di II fascia.  E’ valido anche l’anno in corso 2021/22.

Queste dunque le uniche due condizioni per potersi inserire nelle GPS sostegno e nelle correlate graduatorie di istituto, per l’attribuzione delle supplenze su posto di sostegno. Approfondisci

Ecco come verranno assegnate le supplenze su posti di sostegno

Scorrimento delle GaE e GPS e graduatorie incrociate 

Scorrimento delle Graduatorie di istituto e graduatorie incrociate

Quindi, anche l’aspirante che non ha titolo ad essere inserito nelle GaE e GPS sostegno e correlate graduatorie di istituto, qualora le rispettive graduatorie siano esaurite, ha la possibilità di poter ricevere supplenza su sostegno pur non essendo in possesso di titolo.

D’altronde l’iscrizione in seconda fascia GPS avviene perchè gli aspiranti ivi inseriti hanno accumulato tre anni di esperienza su posto di sostegno senza titolo, e per questo motivo acquisiscono la priorità nelle supplenze rispetto a chi non può ancora vantare questa esperienza.

Scrive un nostro lettore

nell’inserirmi in GPS di 2 fascia, il sistema nella scelta delle sedi me ne ha fatto inserire solo 4 e non mi ha fatto ne importare ne inserire le 20 come 2 anni fa.Forse ci sarà data la possibilità per inserire le altre mancanti, fino a 20, in una procedura che verrà aperta in estate come è avvenuto nell’agosto del 2020? Chiedo perché, quest’anno ho svolto servizio su sostegno, preso dalle incrociate e, temo di essere escluso da tali procedure se non riuscissi a mettere tutte le scuole che ho già messo in precedenza.

Questo avviene perché il sistema permette di inserire solo le sedi in cui è presente la classe di concorso della graduatoria inserita nella domanda.

Ricordiamo però che già lo scorso anno, in riferimento a questa problematica l’Ufficio Scolastico di Torino aveva segnalato alle scuole come procedere correttamente per le supplenze da graduatorie incrociate da GPS.

“Si ribadisce che per la copertura delle cattedre/spezzoni su posto di sostegno di cui all’art. 2, comma 4, lett. A e B, O.M. 60/2020 (supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche), occorre scorrere la graduatoria provinciale incrociata degli aspiranti presenti in GPS. Si fa presente che l’aspirante individuato per una classe di concorso non presente/attiva in organico di istituto deve essere regolarmente nominato in quanto la nomina avviene da GPS incrociata e non da GI.”

C’è di più, nella domanda che gli aspiranti dovranno presentare in estate per l’attribuzione delle supplenze al 31 agosto e 30 giugno si potrà scegliere se dare priorità alle supplenze su posto comune o sostegno, anche per chi non è inserito in graduatoria. Ossia, già nella fase gestita dall’Ufficio Scolastico si potrà aspirare ad una nomina da graduatoria incrociata su posto di sostegno (naturalmente la probabilità di essere nominati dovrà essere verificata caso per caso, e da qui ponderare le proprie scelte).

Tuttavia il problema delle nomine da graduatorie di istituto, proposto dal collega, è reale e al momento non c’è una risposta.

La domanda di inserimento nelle GPS e nelle correlate graduatorie di istituto va presentata entro il 3 1 maggio.

La laurea specialistica può essere fatta valere come titolo nelle GPS Sostegno?

Ne abbiamo parlato con Attilio Varengo, componente della segreteria nazionale della Cisl Scuola.

La laurea specialistica, se corredata da tutti gli esami integrativi e i 24 cfu, se si tratta del primo accesso nelle GPS, non può o può essere titolo di accesso alle GPS sostegno unitamente al servizio di tre annualità prestato sullo stesso grado di scuola“.

Quindi, spiega il sindacalista “la laurea specialistica tout court senza il requisito delle tre annualità non è titolo di accesso alle GPS sostegno“.

GPS graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze: requisiti, 24 CFU, titoli valutabili, provincia e scelta scuole [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro