Sostegno, Chiocca: “Formare tutti i docenti della classe. Abilitare all’insegnamento tutti gli specializzati in ruolo” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

“Una scelta coerente seria è quella di pensare di formare tutto il personale docente. Questa sarebbe la vera riforma del sistema scolastico inclusivo. Diversamente saremo ad attaccare le toppe”. 

Lo ha detto Evelina Chiocca, presidente del CIIS, nel corso del suo intervento allo speciale di Orizzonte Scuola dedicato al tema del sostegno.

Si possono prendere due strade – spiega l’esperta – la prima è creare una classe di concorso specifica sul sostegno e la seconda sarebbe potenziare la cattedra mista“.

Nel primo caso, continua Chiocca – possiamo salutare l’esperienza inclusiva perchè ci saranno insegnanti deputati esclusivamente per gli alunni con disabilità che in qualche misura dovranno uscire  da quello che è un iter che prevede la corresponsabilità dei docenti. Indicazioni di questo tipo fanno vedere l’insegnante di sostegno come l’unico riferimento per la disabilità”.

La cattedra mista – prosegue – se trova attuazione nella scuola dell’infanzia e primaria, resterebbe bloccata alla secondaria, laddove i docenti in ruolo di fatto sono privi di abilitazione all’insegnamento. Da precari potrebbero insegnare su qualsiasi posto e su qualsiasi incarico da docenti di ruolo, invece, si fermano su posto di sostegno“.

Quello che dovrebbe essere garantita a tutti è l’abilitazione a tutti i docenti specializzati perché una scuola inclusiva deve avere docenti che dialogano fra loro e che operino in corresponsabilità“, osserva l’esperta.

Dall’altro lato, gli alunni con disabilità sono alunni dei docenti di tutta la classe, dobbiamo ricordare. Ecco perché bisogna formare tutti i docenti sul tema dell’inclusione scolastica“, conclude la presidente del CIIS.

RIVEDI LA DIRETTA

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri