TFA Sostegno solo per infanzia e primaria, 60% docenti passa a posto comune

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La carenza di docenti di sostegno riguarda tutto lo stivale, da Nord a Sud, senza distinzione alcuna, tanto che ogni anno vi sono numerossime nomine a docenti senza titolo di specializzazione.

Problema passaggio su posto comune

Il Miur, nel corso dell’incontro di ieri con i sindacati sulle immissioni in ruolo per l’a.s. 2018/19, ha evidenziato (come riferitoci da fonti sindacali) che una delle cause della carenza di docenti titolari su sostegno è il passaggio su posto comune: ad oggi il 60% ha effettuato tale passaggio. Ciò rende impossibile stabilizzare i posti assegnati.

TFA sostegno

L’amministrazione ha espresso la volontà di voler attivare attivare il TFA sostegno per la scuola dell’infanzia e primaria.

Quanto alla secondaria, l’amministrazione ha affermato che il TFA non si può organizzare sino a quando non si modifica il decreto legislativo 59/2017, attuativo della Buona Scuola.

Immissioni in ruolo a.s. 2018/19

Ricordiamo, come già riferito ieri, che le immissioni in ruolo sul sostegno per l’a.s. 2018/19, fermo restando l’autorizzazione del Mef, dovrebbe essere:

  •  1.143 alla scuola dell’infanzia
  • 4.396 alla scuola primaria
  • 6.143 alla scuola secondaria di I grado;
  • 1.647 alla scuola secondaria di II grado.

Il nostro speciale sulle immissioni in ruolo a.s. 2018/19

Versione stampabile
anief anief
soloformazione