Sospesi in via cautelare gli atti del concorso per Dirigenti in Molise, anche in Puglia potrebbe accadere lo stesso

Di Lalla
Stampa

Gianfranco Somma – UGL Scuola Brindisi comunica che il T.A.R. MOLISE con ordinanza emanata in data 10 maggio 2012 ha sospeso in via cautelare gli atti del concorso per dirigenti scolastici svoltosi nella Regione Molise; in particolare il giudice amministrativo ha sospeso: il Decreto del Direttore Generale dell’USR Molise di nomina della Commissione esaminatrice del “Concorso per esami e titoli per il reclutamento di Dirigenti scolastici per la scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e per gli istituti educativi”;

Gianfranco Somma – UGL Scuola Brindisi comunica che il T.A.R. MOLISE con ordinanza emanata in data 10 maggio 2012 ha sospeso in via cautelare gli atti del concorso per dirigenti scolastici svoltosi nella Regione Molise; in particolare il giudice amministrativo ha sospeso: il Decreto del Direttore Generale dell’USR Molise di nomina della Commissione esaminatrice del “Concorso per esami e titoli per il reclutamento di Dirigenti scolastici per la scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e per gli istituti educativi”;

– di tutti i verbali della Commissione esaminatrice,

– dell’eventuale provvedimento dell’Ufficio Scolastico Regionale con cui si è proceduto all’approvazione di tutti i verbali redatti dalla Commissione esaminatrice e della graduatoria finale con l’elenco degli ammessi alla prova orale di estremi sconosciuti;

– del provvedimento dell’Ufficio Scolastico Regionale con cui si è proceduto alla pubblicazione dell’elenco degli ammessi alla prova orale.

Ciò in ragione del fatto che uno dei componenti della commissione d’esame ha ricoperto incarichi sindacali, incorrendo in una causa di incompatibilità che travolge la legittimità degli atti e della procedura, atteso che, in virtù dell’art. 9 del D.P.R. 9 agosto 1994, n. 185 (contenente il regolamento recante le norme sull’accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi pubblici), delle commissioni esaminatrici di tali concorsi non possono fare parte, tra gli altri, ai sensi dell’art. 6 del Decr. Leg.vo 23 dicembre 1993, n. 546, coloro che ricoprano cariche politiche o che siano rappresentanti sindacali o designati dalle confederazioni ed organizzazioni sindacali o dalle associazioni professionali.

Pare che anche un componente della commissione esaminatrice del concorso per dirigenti scolastici svoltosi nella Regione Puglia faccia parte o sia stato designato da una associazione professionale degli insegnanti, così che anche per tale concorso, come è successo per quello del Molise, vi sarebbe la possibilità per una sospensione in via cautelare giudiziale degli atti concorsuali e per un eventuale definitivo annullamento degli stessi.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!