Sospesa la preside del liceo Sannazzaro perché mandò gli alunni a mare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La preside del Liceo Sannazzaro di Napoli sarà sospesa da domani.

La decisione è stata presa dall’USR in seguito al numero eccessivo di iscrizioni accettate dalla preside, senza che ci fossero aule sufficienti a contenerli. Per questo motivo la scuola organizzava uscite curriculari al mare, in piscina o al parco per cinque classi al giorno.

A fronte di 48 aule ne mancavano all’appello, in base al numero di alunni iscritti altre 7.

Per correre ai ripari, la dirigente ha organizzato attività extra moenia, anche fuori dalle mura del liceo. Ad esempio gite al mare o, come riporta l’ANSA, a giocare a frisbee nel Parco Villa Flridiana.

Attività mal digerite dai genitori e dagli stessi studenti e genitori.

Il decreto di sospensione è stato firmato ieri dalla direttrice dell’Usr Luisa Franzese. Ci sarà una reggenza alla guida della scuola per non lasciare sprovvisto il liceo dei suoi vertici. Il provvedimento, secondo quanto si apprende, è stato adottato per riportare serenità nell’ambiente.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione