Sospesa da scuola, torna e picchia la compagna di classe

WhatsApp
Telegram

Un episodio di violenza al Centro di Formazione Professionale Zanardelli ha riacceso i riflettori sulla crescente preoccupazione per l’aumento di aggressioni tra i giovani.

Una studentessa, precedentemente sospesa per aver aggredito una coetanea, è stata successivamente espulsa dopo aver ripetuto l’aggressione. Questo caso non è isolato, ma rappresenta una tendenza preoccupante che emerge dai dati del distretto della Corte d’appello di Brescia.

Tra giugno 2022 e luglio 2023, i procedimenti a carico di minori hanno registrato un aumento del 25%, passando da 1065 a 1330. Questi dati, forniti dalla Procura minorile che copre anche le aree di Bergamo, Cremona e Mantova, evidenziano un incremento significativo di reati tra i giovani, che spaziano da furti, rapine, risse, lesioni, fino a violenze sessuali e spaccio.

L’aspetto più allarmante di questa tendenza è il cambiamento nel modus operandi dei giovani delinquenti. Si nota un aumento nei furti (da 153 a 230) e nelle rapine (da 89 a 176), con molti di questi crimini che avvengono in gruppo. Gli oggetti rubati spesso includono bibite, snack, bigiotteria e cosmetici, mentre le rapine ed estorsioni riguardano articoli come cappellini e giubbotti.

L’aggressività e l’esibizionismo degli autori di questi crimini sono motivo di grande preoccupazione. Molti giovani delinquenti tendono a pubblicizzare le loro azioni sui social media, dimostrando una mancanza di consapevolezza sulle conseguenze delle loro azioni. Questo comportamento mette in luce la necessità di interventi mirati per affrontare non solo la delinquenza giovanile, ma anche le cause sottostanti che portano a questi comportamenti.

L’incremento della violenza e della delinquenza minorile richiede un approccio multidisciplinare. È fondamentale un lavoro congiunto tra istituzioni scolastiche, autorità legali, servizi sociali e famiglie per capire e contrastare le radici di questi comportamenti. Solo attraverso un’azione coordinata sarà possibile creare un ambiente sicuro e costruttivo per i nostri giovani.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024, ecco le date per lo scritto: 6 LIVE per superarlo. Prezzo sconto 59 euro. Guarda il calendario