SOS sulla grammatica italiana, ritorni centrale nella didattica. Lettera

ipsef

item-thumbnail

Mario Bocola – I recenti risultati dei test delle prove Invalsi che hanno messo in evidenza la drammaticità della situazione reale in cui versano gli alunni riguardo alle competenze linguistiche, in quanto non sanno comprendere un testo scritto, ripropongono all’attenzione un maggiore nello studio sia della grammatica italiana che nell’utilizzo da parte degli alunni di tutti i tipi di testo (da quello descrittivo a quello narrativo, poetico) attraverso continue esercitazioni che devono riguardare il la decodificazione e comprensione di un testo, il dettato, il riassunto.

Si tratta di esercitazioni che un tempo funzionavano benissimo e che oggi non valgono più? Questo perché tutta la didattica “moderna” non intende sviluppare più le conoscenze ma soltanto le competenze astratte che si basate su conoscenze nulle.  E i risultati sono davvero catastrofici.

Occorre dunque ascoltare l’Sos sulla grammatica italiana! Potenziare e rafforzare in tutti i gradi dell’istruzione, specialmente in quella dell’obbligo della primaria e secondaria di I grado, lo studio della grammatica italiana per evitare che gli alunni compiano vistosi errori di ortografia.

Bisogna insistere a tutti i costi sullo studio della grammatica, morfologia e sintassi facendo imparare bene le regole della lingua con l’ausilio della teoria da applicare alla pratica, ossia in una consistente batteria di esercizi grammaticali da fornire agli alunni.

Chi ha frequentato la scuola di un tempo sa quanto era importante lo studio delle strutture linguistiche dell’italiano e i maestri elementari avevano l’abitudine di far compilare diverse pagine di quaderno sulle regole grammaticali.

Purtroppo è necessario ritornare a quel metodo pedissequo di insegnamento della lingua italiana se si ha la volontà di innalzare le conoscenze, le abilità e poi le competenze linguistiche degli studenti. La situazione è questa: vogliamo correre ai ripari?

Versione stampabile
anief banner
soloformazione