Sondaggio Skuola.net sul grembiule: agli studenti non piace

Stampa

Skuola.net ha effettuato un sondaggio tra circa 1.000 ragazzi sull’uniforme scolastica che il ministro Salvini vorrebbe reintrodurre nelle scuole.

La maggioranza dice “no” all’uniforme scolastica: più della metà – il 52% – si è detto contrario.

“Come essere umano ho il diritto di scegliere come vestirmi, e di esprimere me stessa in ciò che indosso o faccio!”, è il commento di una delle ragazze raggiunte dal sondaggio di Skuola.net.

“Lo stile è una forma di espressione per molti – dice un altro dei partecipanti al sondaggio – se ci vietassero anche questo, penso che impazziremmo. Siamo identificati come numeri sul registro, ma non lo siamo. Siamo persone, e come tali dobbiamo essere liberi di esprimerci, in qualsiasi forma”. “Siamo tutti diversi e unici – fa eco un altro studente – la diversità deve essere promossa, non limitata”.

C’è tuttavia un 28% che si trova d’accordo con la proposta di reintrodurre l’obbligo dell’uniforme scolastica, mentre un altro 20% è indifferente all’argomento.

Tra i pareri di chi appoggia l’idea, c’è chi chiama in causa il bullismo: “Almeno saremmo tutti uguali – risponde uno dei ragazzi – e chi non si veste bene non sarebbe più preso in giro”. “A volte gli atti di bullismo sono dovuti proprio al modo di vestirsi. Introducendo le divise dovrebbero diminuire questi problemi”, sottolinea un suo collega.

C’è, infine, chi apprezzerebbe un ritorno al grembiule per comodità, per evitare di sforzarsi troppo nello scegliere i vestiti: “Non ho voglia di decidere cosa mettermi la mattina! Ho sonno. Con il grembiule questo problema si risolve”, è la tesi portata avanti da più d’uno, forse i più pigri.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur