La soluzione di Quota 96 non sarà contenuta nel prossimo decreto dedicato alla scuola. “Vulnus credibilità PD”

di
ipsef

red – Ad affermarlo è l’On Manuela Ghizzoni. "La decisione – ha continuato – è stata definitivamente assunta oggi, nel corso di una riunione a Palazzo Chigi."

red – Ad affermarlo è l’On Manuela Ghizzoni. "La decisione – ha continuato – è stata definitivamente assunta oggi, nel corso di una riunione a Palazzo Chigi."

Un "vulnus per la credibilità del Pd" afferma la deputata, ricordando che si tratta di uno dei punti programmatici del suo partito in campagna elettorale.

"Non avere posto con fermezza e forza, come Pd – conclude la Ghizzoni – all’interno dell’Esecutivo: a) un vincolante impegno a favore delle politiche per la conoscenza, e quindi per la scuola; b) il riconoscimento dell’equità quale principio ispiratore e c) aver ritardato il confronto sulla revisione della riforma Fornero sono errori fatali. E non mi riferisco ai consensi per il Pd (effetto secondario), ma alle gravi conseguenze che ne derivano per i cittadini.

Vedi anche:

Quota 96, docenti inidonei e ITP ricevuti dal Ministro Carrozza: indonei forse già nel decreto di giorno 9, per Quota 96 accordo lontano per copertura finanziaria

Decreto scuola, rischia di infrangersi contro crisi di Governo

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione