Solo il 9,3% delle scuole è totalmente coperto da connettività internet wi – fi

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Skuola.net ha condotto un’indagine,svolta sulla base del database messo a disposizione dal Miur nel progetto Open Data, sulla tecnologia usata a scuola.

Ha riguardato un campione di circa 33.000 sedi scolastiche che hanno messo a disposizione del Ministero informazioni in merito alla propria dotazione tecnologia: Pc fissi e portatili, lavagne multimediali, copertura del Wi-Fi all’interno dell’edificio scolastico. I dati fanno riferimento all’ultimo aggiornamento disponibile della banca dati, dell’ ottobre 2012.

GB – Skuola.net ha condotto un’indagine,svolta sulla base del database messo a disposizione dal Miur nel progetto Open Data, sulla tecnologia usata a scuola.

Ha riguardato un campione di circa 33.000 sedi scolastiche che hanno messo a disposizione del Ministero informazioni in merito alla propria dotazione tecnologia: Pc fissi e portatili, lavagne multimediali, copertura del Wi-Fi all’interno dell’edificio scolastico. I dati fanno riferimento all’ultimo aggiornamento disponibile della banca dati, dell’ ottobre 2012.

Le scuole totalmente coperte da connettività ad internet via Wi-Fi sono solo il 9,3% e ogni scuola ha in media 27 Pc e 1,34 LIM.Il 39% degli studenti intervistati non ha mai utilizzato l’aula Pc lo scorso anno, nonostante la scuola ne fosse dotata. Situazione migliore per la Lavagna Interattiva Multimediale, usata quotidianamente da uno studente su cinque.

Quasi il 40% degli studenti non ha mai messo piede nell’aula computer lo scorso anno anche se la scuola ne era dotata. La regione più tecnologica? La Puglia, leader in connettività wireless, dotazione di LIM e di computer.

Ma ci sono scuole dove gli studenti non hanno mai visto un Pc, perché sono totalmente assenti: in media il 4,6% del totale.

La regione più arretrata è il Molise, dove sono addirittura l’8,4%, seguito da Sicilia, Calabria e Abruzzo. Al di là della valenza didattica, questo strumento sarebbe necessario anche per l’applicazione della norma sul registro elettronico.

Sono 1,34 le Lavagne Interattive Multimediali per ogni scuola su base nazionale. In pratica, ci sono scuole in cui ci sono LIM per ogni aula e altre in cui non ce n’è nessuna. Anche su questo la Puglia vince: qui le LIM sono 2,21 per scuola, contro le 1,77 di Lazio e le 1,68 della Sicilia. Male il Friuli, la Liguria e il Piemonte, dove il valore medio scende intorno allo 0,8.

Riguardo all’effettivo utilizzo della tecnologia nella scuola, Skuola.net ha realizzato una ricerca online che ha coinvolto circa 2000 studenti per fare chiarezza sulla questione. Di questi, solo uno su dieci dichiara di aver utilizzato l’aula Pc almeno una volta al giorno durante l’attività didattica, mentre circa uno su tre lo fa almeno una volta a settimana e circa uno su cinque solo una volta al mese. In totale, il 39% degli intervistati dichiarano di non aver mai utilizzato l’aula Pc l’anno passato, nonostante la scuola ne fosse dotata.

Circa uno studente su cinque afferma che la Lavagna Multimediale viene usata quotidianamente e quasi altrettanti almeno una volta a settimana.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare