Sogno una scuola che forma e non fa progetti, luogo di collaborazione e non di scontri! Lettera

Stampa
ex

Inviato da Mario Bocola – I sogni o restano tali, o si trasformano in realtà o diventano mere utopie.

Sognare una scuola bella, diversa, attraente, affascinante per docenti e alunni in cui si torna a studiare come una volta, è veramente in tempi attuali un sogno che si avvicina molto di più all’utopia che alla realtà.

Mi piace, tuttavia, immergermi nel sogno della scuola. Sogno una scuola nuova, sogno una scuola vera, sogno una scuola che forma, sogno una scuola che non fa progetti, ma didattica pura, sogno una scuola attenta alla formazione dei giovani, sogno una scuola delle conoscenze e non delle competenze, sogno una scuola con una efficace collaborazione tra docenti e famiglie, sogno una scuola d ragazzi garbati ed educati, sogno una scuola vera!

Ma nella realtà, purtroppo, non è così perché oggi la scuola tutto fa fuorchè quelli che sono i miei sogni. Per cui continuo a chiedermi: sogno ancora o son desto? Meglio aprire gli occhi e guardarsi intorno che continuare a sognare forse solo ad occhi aperti perché il resto è utopia…

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia