Smartphone in classe, Fedeli: sì, ma non mentre ci sono le lezioni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Non abbiamo mai ragionato di smartphone come dispositivo a gestione individuale mentre ci sono le lezioni”.

Ad affermarlo Valeria Fedeli, in un’intervista rilasciata a “La Radio ne parla” su Radio 1, in occasione dell’apertura dell’anno scolastico.

“Abbiamo una straordinaria responsabilità sul fatto di far apprendere correttamente dagli studenti l’uso responsabile e informato di questi dispostivi, cioè di ciò che possono trovare in rete, e da questo punto di vista anche lo strumento ‘smartphone’ – ha spiegato la ministra – va compreso dentro questo insegnamento. Ma deve essere chiaro che è sempre nella responsabilità educativa e di percorso didattico dei docenti”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione