Smart working, congedi parentali e bonus baby sitting: cosa cambia. La video guida

Stampa

Il decreto Covid prevede anche misura a tutela dei lavoratori. Sono stati stanziati 290 milioni di euro per i congedi parentali che saranno retroattivi (dal 1 gennaio 2021) e che comportano la retribuzione al 50% per chi ha figli sotto i 14 anni o con disabilità grave. Superato il tetto di spesa, l’INPS non accetta nuove domande.

Si prevede, nei casi di sospensione delle attività scolastiche o di infezione o quarantena dei figli, per i genitori lavoratori dipendenti la possibilità di usufruire di congedi parzialmente retribuiti e, per i lavoratori autonomi, le forze del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, le forze dell’ordine e gli operatori sanitari la possibilità di optare per un contributo per il pagamento di servizi di baby sitting, fino al 30 giugno 2021.

Covid, anticipo dei congedi parentali: fino al 30 giugno per chi non ha smartworking. In arrivo anche il bonus baby sitter

LA VIDEO GUIDA

Bonetti: “Sì a congedi parentali e voucher baby sitting nel decreto Sostegni” [VIDEO E TESTI]

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…