Slow school: imparare con una istruzione di qualità

WhatsApp
Telegram

Slow school, la scuola lenta, o meglio l’educazione lenta , una reazione alla proliferazione dei test standardizzati, che vuol favorire un tipo di insegnamento basato sulla qualità e sulla personalizzazione del processo culturale.

Slow school, la scuola lenta, o meglio l’educazione lenta , una reazione alla proliferazione dei test standardizzati, che vuol favorire un tipo di insegnamento basato sulla qualità e sulla personalizzazione del processo culturale.

Scuola ed educazione lenti si possono riferire a tanti aspetti dell’istruzione in genere, alcune scuole usano questo termine per comunicare che stanno adottando uno slow food nella mensa scolastica, per altre scuole, invece, il significato è più profondo e coinvolge diversi aspetti dell’educazione che passano dall’insegnamento, all’apprendimento ma toccano sfere come morale e conoscenza , aspetti fondamentali nella formazione.

Con l’obbligatorietà scolastica sempre di più le scuole hanno dovuto rendere conto alle famiglie e alla comunità dei risultati ottenuti dagli studenti, in questo modo il ruolo centrale del processo educativo, che da sempre è il fanciullo, è stato assunto dai risultati che sempre più spesso, per velocità, per comodità e per valutazione generale, sono dati da test standardizzati.




Dovendo rispondere a test standardizzati le scuole sono strutturate molto rigidamente e regolate attraverso curricula standardizzati che rispondano alle esigenze dei test che valutano i risultati. In questo modo i ragazzi diventano dei contenitori dove riversare informazione che sono chiamati, poi, a fornire su richiesta per essere valutati, perdendo man mano l’amore per lo studio, per la conoscenza e la naturale curiosità con la quale i bambini iniziano il processo di apprendimento.

Questo è il risultato delle scuole veloci, che come il fast food, sono interessate soltanto al prodotto finale, cioè i risultati e non a come ci si arriva, come avviene il processo di apprendimento standardizzato.

La slow school permette agli insegnanti di riappropriarsi del ruolo di educatori, permette di consentire di insegnare ai ragazzi ad imparare ascoltando ciò che hanno appreso gli altri, argomentando, discutendo e riflettendo su ogni nuova conoscenza, facendo in modo che ogni nuova nozione sia compresa nella sua completezza. Nelle slow school gli studenti sono coinvolti in ogni fase, anche attraverso esperienze di vita reale

 

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?