Slitta mozione Lega sfiducia Azzolina, Pd: nessuno ha chiesto di calendarizzarla

Stampa

Non si è discusso della mozione di sfiducia contro il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, che la Lega ha annunciato di aver depositato nei giorni scorsi, nella conferenza dei capigruppo del Senato che si è riunita nel pomeriggio.

Nessuno ha chiesto di calendarizzarla“, ha risposto ai giornalisti il capogruppo del Pd al Senato Andrea Marcucci al termine della riunione.

La disastrosa gestione della scuola del Ministro Azzolina sta tenendo in tensione famiglie, studenti e personale, un Ministro che ha perso molti mesi preziosi in chiacchiere, senza fornire alcuna certezza sul proprio destino a 8 milioni di studenti”, si legge nel testo che Orizzonte Scuola ha pubblicato.

Al centro della mozione l’incertezza dell’avvio dell’anno scolastico: “Si registra un clima di esasperante incertezza sugli aspetti principali inerenti la riapertura delle scuole a seguito della prolungata chiusura, dal mese di marzo, dovuta all’emergenza Covid-19. Continuano a variare le indicazioni alle famiglie e agli addetti ai lavori sugli orari d’ingresso a scuola, se questi saranno o meno diversificati per fasce orarie, se ci saranno doppi turni tra mattina e pomeriggio per poter attuare il necessario distanziamento in caso di assenza di spazi adeguati, se dovranno essere i genitori stessi a dover effettuare le misurazioni della temperatura corporea dei propri figli, prima dell’ingresso a scuola; questo solo per citare alcuni degli innumerevoli dubbi che, nell’imminenza dell’inizio dell’anno scolastico 2020-2021, destano forte preoccupazione tra i genitori dei ragazzi in età scolare ed aggravano non poco le difficoltà legate alla gestione della situazione“.

E ancora gli organici docenti e il concorso straordinario per il ruolo: “il Ministro anziché adoperarsi per garantire la presenza di insegnanti tutti titolari in cattedra per settembre – si legge -, attraverso una procedura di stabilizzazione dei precari storici, ha proposto un concorso da effettuarsi in estate, impossibile da realizzare, non a caso poi fatto slittare visto che non ci sono mai stati i tempi tecnici per espletarlo e viste le limitazioni dell’emergenza sanitaria“.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia