Sit-In docenti davanti al Nazareno per protestare contro la riforma

WhatsApp
Telegram

Un gruppetto di docenti, circa una cinquantina, hanno organizzato un sit-in davanti alla sede del Partito Democratico.

Un gruppetto di docenti, circa una cinquantina, hanno organizzato un sit-in davanti alla sede del Partito Democratico.

Stasera, infatti, è prevista la riunione di direzione del Partito e si parlerà anche di scuola.

I manifestanti usano fischietti, cartelli che inneggiano alla scuola pubblica e gridano slogan contro la riforma del governo: "Scuo-la pub-blica"; "Ver-go-gna", "De-mo-cra-zia". Ed ancora:  "Scuola pubblica, a casa, a casa"

Intonano anche "Bella ciao" e minacciano un presidio permanente in via delle Sant'Andrea delle Fratte ed anche davanti al Senato dove la riforma sta per essere votata contestano il premier: "Renzi fatti votare" urlano in coro. Molti gli slogan gridati dai dimostranti: "Contro la scuola della dirigenza ora e sempre resistenza" ma anche "contro la scuola di Renzi e Giannini sciopero, sciopero degli scrutini".

"Vergogna, Vergogna", è stato urlato a Roberto Speranza capogruppo alla Camera.
 
Stefano Fassina, più vicno alla posizione dei docenti, ha commentato: "Il problema non è quello che faccio io, il problema sono le risposte a loro". 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur